Coppa America 2011

A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

Al posto del Giappone, il Costa Rica

Torna il calcio giocato, finalmente. L’interesse per questa manifestazione è dato, principalmente, dalla presenza di alcune conoscenze del calcio italiano. Tante, per la verità. Sia in campo, che in panchina.

Gara di apertura oggi, Argentina e Bolivia, e finale il 24 Luglio.
Le attese maggiori sono proprio per l’Argentina, Nazione tra l’altro ospitante la manifestazione.

Nel 2007 vinse il Brasile la finale con l’Argentina (3-0). 8° titolo.
La Selección ha vinto (14° titolo) l’ultima volta nel 1993 battendo il Messico 2-1.

Probabili favoriti: Argentina, Brasile, Cile, Uruguay
Outsider: Paraguay, Colombia

Le informazioni sul Sito ufficiale: CA2011.com
I profili delle squadre, storia, obiettivi e tanto altro, l’ho trovato già ben fatto. Inutile ripeterlo. E’ qui: Speciale Goal.com
Per il palinsesto TV, qui

95 Risposte a “Coppa America 2011”

  1. betisquadra Says:

    Maestro venerabile Ghost, volevo sapere se le partite sono visibili ad un fuso orario umano o dovrei alzarmi a notte inoltrata per gustarmi qualcosa..

  2. ilPrigioni3ro Says:

    Mi sa che gli orari sono tutti a notte fonda…. bè prepariamoci, perchè sarà lo stesso con Brasile 2014.
    Penso che anche il Messico rientri negli outsider.

  3. ilPrigioni3ro Says:

    http://www.sportlive.it/calcio/copa-america-2011-in-tv-palinsesto-sky-orari-partite.html

    mi correggo, gli orari sono migliori di quello che pensassi.

  4. juangatsu Says:

    Secondo me l’Argentina sarà piallata dinuovo a tutto spiano dal brasile. Ha una difesa ridicola.

  5. Ottima notizia: Onyewu fuori dalle palle 🙂

  6. buongiorno…

    betis, ho aggiornato il post con il link segnalato da ilPrigioni3ro, che ringrazio, per la programmazione tv. 😀

  7. ah, il Messico poteva rientrare negli outsider, ma con la storia delle “donnine” in albergo hanno cambiato parecchi elementi della squadra all’ultimo minuto. Non credo possa fare sfracelli…

  8. Evabbè, adesso non si possono nemmeno più portare le prostitute in camera durante il ritiro, la vedo dura per la prossima generazione di calciatori…oggi il sito della servitù dice che siamo favoriti su Fabregas, ma come direbbe il mio amico napoletano “ma ci faccia il piacere ci faccia”….

  9. Ah, e i salumieri, dopo aver già incensato Gasperini come l’allenatore che sognavano e aver bollato Giuda come merda, stanno già preparando la crociata nel caso in cui venisse “rubato” lo scudetto di cartone….ad avere l’anima troppo candida non si possono fare pensieri impuri, figurati azioni…

  10. Scudetto 2006 all’Inter: la Procura Figc archivia
    Non ci sarebbero fattispecie di rilievo disciplinare.

    Gli “onestoni” rimangono onestoni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. … tutti non copiano la parola “procedibili” … Che è la più importante! 🙂

  12. mall0c Says:

    Qui il comunicato (pdf) della figc: http://goo.gl/S4lM5

    Notare che sono onesti quanto noi, eh:

    15. nei confronti del sig. Leonardo Meani, all’epoca dei fatti, dirigente della società Milan e della
    società Milan:
    perché non sono emerse fattispecie di rilievo disciplinare procedibili in quanto non coperte da
    giudicato e comunque non prescritte ai sensi dell’art. 18 C.G.S., vigente all’epoca dei fatti.

  13. ilPrigioni3ro Says:

    Prego, ragazzi….. ah non la sapevo la storia delle donnine……:-)

  14. mall0c Says:

    Pardon “in quanto non coperte da giudicato” me l’ero mangiato 🙂
    Scusate l’OT, buona Copa América!

  15. ilPrigioni3ro Says:

    Ah ah ah, gli onesti la fanno franca con la stessa formula del Berlusca….. come godo!!!! Questo è un ottimo argomento per le discussioni nei bar.,

  16. Solo che il Berlusca viene considerato disonesto e loro onesti…..che schifo!!!!

  17. kalunaat Says:

    Io sto leggendo che in realtà tutto si deciderà il 18 di questo mese…

  18. Corrado Says:

    Da altre parti si stanno divertendo a giochicchiare con l'”ovvero”. Ma magari, come Camisa ha fatto notare loro, dovrebbero leggere meglio:

    “12. nei confronti dell’allora socio di riferimento dell’Internazionale sig. Massimo Moratti e della società Internazionale:
    perché non sono emerse fattispecie di rilievo disciplinare non prescritte ai sensi dell’art. 18 C.G.S., vigente all’epoca dei fatti”.

    Qui non c’è nessun “ovvero”. E’ prescrizione per Moratti e Inter. Fatto salvo il fatto che la decisione la prende il Consiglio Federale e questo è solo il parere della Procura.

  19. Già! 🙂

  20. marcovan Says:

    Continuo ad interessarmi poco circa la vicenda. Per me sono sempre stati 17 e sempre lo saranno. Punto. Ovviamente fino a quando non ne vinceranno un altro sul campo, in quel caso saranno 18. Non l’avrei considerato qualora fosse stato assegnato al Milan quello scudo sfigato, figuriamoci a loro.

    Però tutte le loro esultanze mi fanno sbellicare: si tratta chiaramente di prescrizione, secondo la Procura federale.

    Pre-scri-zio-ne. La stessa cosa che, quando riguarda Berlusca, fa loro così schifo.

    Insomma, da quel poco che ne capisco io – Camisa correggimi se sbaglio – Palazzi ha chiesto l’archiviazione perché le telefonate interiste riguardano un periodo su cui, per regolamento, non si può più procedere, a meno che Abete e soci non decidano di revocare per conto proprio, ma sono certo che si comporteranno in modo ponziopilatesco lasciando le cose come stanno (e forse sarà la scelta migliore, in modo di uscire finalmente da questa stucchevole storia infinita).

    Quindi di fatto l’hanno sfangata, ma moralmente ne escono come un branco di Meani. Per me è già soddisfacente così: il primo di loro che mi ripete la storia delle bandierine o lo “spinga-spinga” si becca uno sputo in un occhio.

  21. Direi che è grossomodo così… 🙂

  22. Il 18 secondo me non accadrà nulla….x me sono 16 e non 17 xkè non considero scudetto nemmeno quello dell’anno dopo con un campionato nettamente falsato senza la juve con il milan penalizzato…e a dirla tutta a quelli successivi sono stati tutti agevolati dalla vicenda calciopoli dove hanno preso un grossissimo vantaggio sugli’altri….(anche se li avevano una squadra molto forte)

  23. betisquadra Says:

    PRE – SCRI – ZIO – NE

    come nel caso Mils.

  24. Corrado Says:

    Marcovan, hai ragione, anche se magari non sono 17 ma sono 18 con l’asterisco (che è più beffardo, direi, e rimane a memoria eterna). Detto questo, certe cose bisogna ripeterle sennò rimangono solo quelli che si autodefiniscono “controinformazione” e invece sono solo il megafono delle proprie paranoie.
    Bisogna dirlo chiaro: se nel caso di Facchetti si parla di irrilevanza OPPURE prescrizione, nel caso di Moratti si parla di prescrizione tout court. Se fossero stati irrilevanti la Procura avrebbe usato un’altra formula (come quella usata per Zamparini e il Palermo, ad esempio). La Procura cioè ha detto che GLI ONESTONI NON SONO ONESTONI. Poi deciderà il Consiglio federale, ma questo resta.

    In secondo luogo, sta inoltre il fatto che a guidare la FIGC ci sia uno che ha detto che che l'”etica non va in prescrizione” senza accorgersi del ginepraio in cui si stava cacciando. Perché allora non colpevolizzerei l’Inter o chiunque se chiedesse la revoca, ad esempio, degli scudetti juventini dei campionati coinvolti dal processo per abuso di farmaci, ad esempio. Con lo stesso principio si arriva al 1898.

    (Notare come altrove, dalle parti degli asteriscati, si cambi “ovvero” in “oppure” e poi, poco dopo in “neppure”. Vabbé va…)

  25. Corrado Says:

    (“Ovvero” in “oppure” è corretto, in “neppure” no. Preciso perché non sembra chiaro).

  26. marcovan Says:

    Prescrizione come nel caso farmaci-Agricola-juve…

    in quel caso ricordo bene come la giudicavano una prescrizione…

    ora invece dicono che le parole di Palazzi sono “fumose”, poco chiare, in avvocatese…

    Da Onestoni a Prescrittoni… un passo indietro enorme.

    Vergogna. Io cambierei squadra fossi in loro, dopo tutte le cagate che hanno detto in questi cinque anni.

  27. Piccola correzione per Corrado.

    Nel caso di Facchetti non si parla di irrilevanza, ma di improcedibilità… Banalmente significa che contro lo stesso non si può procedere in quanto defunto.

  28. Corrado Says:

    Ancora peggio per l’Inter. Però dice che le fattispecie di rilevanza disciplinare sono improcedibili ovvero prescritte. Io avevo capito che il primo caso riguarda il merito delle fattispecie, e non la circostanza del decesso di Facchetti. Però il giurista sei tu. 🙂

  29. Ho visto che ti sono “piaciuto” Betis!!! 🙂

  30. No riguarda il decesso.

    La procedibiltà è una questione formale, non riguarda il merito.

  31. betisquadra Says:

    Si, Camisa, mi sei “piaciuto” tantissimo.. volevo intervenire ma per non scatenare flame con quella lurida PRESCRITTA mi sono morso la lingua (le dita in questo caso).

    Che fastidiosa.

  32. juangatsu Says:

    Prescrizione??? Veramente?

    Voglio fare un po’ di bordello…posso?

  33. marcovan Says:

    State parlando di Prescritticafè?

  34. Non farlo Juan. Aspetta, non buttarmela in caciara. Non ora.

  35. mattoinh7 Says:

    Evidentemente l’italiano fa difetto a qualcuno oltre al senso della logica e quindi un richiamino al concetto è necessario.

    A parte il fatto che a leggere la relazione di Palazzi tutti i soggetti (Meani compreso) usufruiscono della prescrizione,per cui ci vuole una bella faccia tosta a rinfacciare la prescrizione agli altri,ma a dimenticarsela per se stessi….ma non mi stupisco di questo.

    Il succo del discorso è che la relazione di Palazzi si basa sull’esposto della Juventus susseguente a quanto emerso dal processo di Napoli,processo dal quale sono emerse non solo intercettazioni interiste,ma anche e di nuovo intercettazioni di altre Società anche già coinvolte nel 2006,per cui la prescrizione in tal caso non salva solo noi ex novo ma,ad esempio,salva anche voi trattandosi di intercettazioni nuove che potevano aprire la cosiddetta Calciopoli bis.

    Le intercettazioni di Facchetti e Moratti riguardano la stagione 2004-2005 per cui,come spiegato l’altro giorno da il Camisa o meglio,dal link da lui postato,che intervenisse la prescrizione era già ovvio e e ben noto a chi queste cose le conosce e si interessa da tempo.
    Quello che,secondo la Juve,avrebbe dovuto aprire uno scenario nuovo,è che da Napoli sarebbe dovuto emergere un nuovo filone d’indagine volto a nuove sanzioni oltre la revoca dello scudetto.
    Peccato però che il Procuratore federale (cioè l’accusa in un dibattimento sportivo) non ritenga quanto emerso a Napoli come un qualcosa di perseguibile NON soggetto a prescrizione il che,per le persone che hanno fatto più volte le elementari,significa in parole povere che quanto già c’era è comunque soggetto a prescrizione (cosa,come spiegato prima,che già si sapeva benissimo) e che,DI NUOVO,non è emerso nulla non coperto da prescrizione che potesse dare luogo ad un procedimento sportivo!

    E questo non solo per l’Inter,ma per tutti i soggetti citati nella relazione di Palazzi che specifica appunto come si stia parlando di quanto proveniente dal processo di Napoli.

    Cioè,non solo c’è la prescrizione per tutto quello che già c’era,ma che non era stato ritenuto rilevante,ma non c’è proprio nulla di nulla che sia emerso a Napoli (compresa la Madre di tutte le intercettazioni (figura infima del nostro sistema giudiziario) in base al quale imbastire una Calciopoli bis.

    Ora il discorso passa al Consiglio federale e ad Abete al quale resta la possibilità di revoca dello scudetto.
    Come spiegava benissimo watch non solo però,formalmente,ha poco senso pensare alla revoca di un qualcosa che non viene,con un atto formale,assegnato,ma così facendo sarebbe un’autonoma e piena sconfessione e sfiducia da parte di Abete verso la procura federale in pratica esautorandola.

    Ecco perchè sarebbe una decisione politica non avente nulla a che fare nè con la giustizia sportiva nè con quella ordinaria.

    Senza contare che crerebbe un precedente relativamente agli scudetti di fine anni 90.

    È questa la questione: con questa relazione di Palazzi si passa da un contesto di diritto,sportivo o penale che sia,ad una decisione politica,autonoma che nulla a che fare con le regole scritte.

    Certo che Abete può revocare lo Scudetto e personalmente penso che lo farà onde evitare rivoluzioni bianconere,ma così facendo esautora completamente ogni istituzione del mondo calcio.

    Lo faccia,basta che se ne assuma le responsabilità e accetti le eventuali conseguenze!

  36. betisquadra Says:

    ahahaha.. aspettavo il sermone di Matto.

    Ogni volta c’è qualcuno a cui fa difetto qualcosa.

    Ora per prassi manca il post di RDV.. è un giurista.
    Trepido.

  37. marcovan Says:

    Un sermone di Prescrittoinh7 lungo un chilometro

    faccio un riassunto:

    salvi perché scoperti in ritardo (il perché del ritardo nessuno lo spiega, ma vabbè’, meglio non chiedercelo)

  38. mattoinh7 Says:

    E si betis,è così.

    Soprattutto la logica fa difetto a qualcuno.

    Problema di facile soluzione oltretutto visto che basterebbe LEGGERE.

    L’errore di fondo su questa questione è che molti tifosi juventini e milanisti pensano che ci si riferisca a cose relative al processo del 2006 che ha visto sanzionate Juve e Milan e non l’Inter.

    Ma le intercettazioni dell’Inter sono appunto del 2004/2005 per cui era già ovvio che si trattasse di cose prescritte!

    Abete ha chiesto a Palazzi questa relazione in merito a quanto emerso a Napoli (ecco perchè si parlava di Calciopoli bis),ma a Napoli sono emerse intercettazioni di una trentina di Società,comprese di nuove di Moggi e di nuove di Galliani e Meani,per cui,per limitarci alle grandi,oltre all’Inter,Milan e Juve sarebbero di nuovo salite sul banco degli imputati!!!

    I famosi discorsi: “noi abbiamo già pagato” non sarebbero c’entrati nulla perchè si tratta di nuove intercettazioni non considerate nel 2006!!!

    Ma avendo Palazzi rilevato nulla di perseguibile,niente Calciopoli bis!!!!

    Il 2006 e questo sono due cose diverse!!!

  39. juangatsu Says:

    Matto, guardami negli occhi.

    Dello scudetto me ne fotte una sega, Ma…ma….ma… Fanno sempre i moralisti al cazzo e, giustamente credendosi i migliori di tutti, “prescrizione” di fianco a loro assume un’altra valenza di significato.

    E non sto dicendo che debbano revocare lo Scudetto, non ho seguito all’ epoca e non l’ho fato ora.

    Ma ora mi faccio grasse risate.

  40. Corrado Says:

    Matto, sono d’accordo con la tua opinione su Abete e il CF, ma non sull’impostazione del resto, perché dovremmo tutti ricordare che stiamo parlando del campionato 2004/05 per cui, ad esempio, il Milan la sua punizione l’ha già avuta, e nessuna persona che abbia un minimo di conoscenza dei fatti avvenuti può dire che non fosse giustificata – neanche noi milanisti.

    Precisando che i fatti di Meani sono stati considerati già giudicati e COMUNQUE prescritti, e quelli di Moratti e Facchetti semplicemente prescritti, emerge chiaramente il punto in ballo, cioè che la retorica quinquennale dello scudetto degli onesti e di una sorta di diversità dell’Internazionale FC non era così fondata. Una retorica che non viene da juventini, milanisti, laziali e così via, ma dagli interisti. Chiarito questo, la tua precisazione sull’archiviazione “non solo per l’Inter,ma per tutti i soggetti citati nella relazione di Palazzi” è sostanzialmente inutile se non fuorviante. Perché che il Milan fosse convolto in Calciopoli è cosa nota e certificata. Che alcuni fatti disciplinarmente rilevante riguardanti l’Inter ci fossero, invece, è una novità, e se non lo fossero stati Palazzi avrebbe – ad esempio – utilizzato la formula usata per Zamparini e il Palermo e non quella che ha usato per Moratti e Facchetti. Qui è tutto il punto della questione.

    Infine – lo ripeto – sul discorso su Abete e CF sono assolutamente d’accordo con te.

  41. mattoinh7 Says:

    Ti è sempre venuta male l’ironia marcovan,specie quest’ultima sul mio nick.

    Ma non te ne dispiacere,si nasce simpatici,è difficile diventarlo.

    Peccato però,visto che io non ti ho mai sfottuto.
    Cmq pazienza,c’era da aspettarselo,specie basandosi sul fatto,nell’ironia o presunta tale usata col mio nick che non hai capito che potrebbe benissimo adattarsi al tuo.

    La conclusione poi dimostra quanto scritto prima e cioè che molti non sanno di cosa parlano:non è una questione di scoperti in ritardo e salvi per prescrizione (altrimenti la posizione di Meani sarebbe contraddittoria relativamente ai fatti del 2006),è una questione che quanto di nuovo portato a Napoli non è passibile di un procedimento sportivo.

    Che la prescrizione fosse scontata e ovvia doveva essere già chiaro dalla sola lettura delle date presenti al fianco delle intercettazioni.

    Eppure è così facile da capire.

  42. betisquadra Says:

    Anche io rido.

    E rido anche di chi dice che questo è il quarto titolo della stagione.

    E mi piace ricordare quello sempre incazzato che nei primi giorni dello scandalo calcio scommesse di Signori e soci scrisse più o meno questo parole su facebook e su prescritticafè:

    “Qualcuno chiami la Nike e chieda di ripensare alla maglia dove andrà cucito l’ennesimo scudetto”

    Ah Ah Ah! 😀

  43. No Matto. Non è assolutamente così. Il tuo commentone è errato nella sostanza.

    Le nuove telefonate che tu menzioni risalgono comunque all’anno 2006. Nulla c’entra l’emersione delle stesse in tempi recenti.

    Sulle “nuove telefonate” del 2006 vi è prescrizione, punto.

    Non incartarti su cose inesatte.

    Tanto è vero che per il Milan vi è archiviazione in quanto le “nuove telefonato” o sono prescritte o si riferiscono ad illeciti per i quali vi è una sentenza già passata in giudicato.

  44. Corrado Says:

    Ho una domanda per Camisa sulla decisione del Consiglio Federale.

    Mettiamo tra parentesi per un momento la facoltà del CF di revoca dello scudetto del 2006 per “motivi etici”. In teoria, le possiiblità che ha il CF sono due:
    – confermare Palazzi, cioè archiviazione per prescrizione
    – oppure, confermare l’archiviazione ma usando la “formula Zamparini”, cioè l’irrilevanza dei fatti.

    Nel primo caso, potremmo dire, come più o meno analogamente si fa nel processo penale, che è una sorta di riconoscimento di una condotta illecita non più perseguibile (come, ad es., la famosa prescrizione di Andreotti per mafia), mentre nel secondo caso sarebbe anche un’assoluzione nel merito.

    Giusto o sbaglio tutto?

  45. mattoinh7 Says:

    @Juan

    Almeno tu attiva le sinapsi o quantomeno stimola il fosforo.

    QUELLA DI PALAZZI NON È UNA SENTENZA.

    Non c’è un processo,non ci sono giudici.

    Quella di Palazzi è una relazione pura e semplice su quanto emerso a Napoli.
    Stop.

    Non dà giudizi di merito. Non si tratta di sentenze di colpevolezza o assoluzione.
    Qui non c’è un giudice che dice:”saresti colpevole,ma ti salvi per prescrizione”.

    Qui c’è un Procuratore federale che chiede l’archiviazione perchè quanto emerso a Napoli non è perseguibile e dice,testualmente,che non è emerso nulla di rilevante NON coperto da prescrizione.

    Il che significa,come ti ho già spiegato due volte,che già si sapeva che tutto quello che c’era è coperto da prescrizione e che di nuovo non c’è nulla.

    Capisci ora in senso nel commento sopra ho detto che la posizione di Meani sarebbe contraddittoria?
    Questa non è una sentenza,è solo una richiesta di archiviazione!
    Non è passato in giudicato nulla!
    Non è una questione di colpevoli o innocenti,è proprio una questione di non procedibilità!!!
    Capisci allora in che senso la decisione di Abete sarebbe una decisione non avente nulla a che fare con la giustizia sportiva???
    Capisci ora il senso del link postato da ilCamisa l’altro giorno?

    Con questa richiesta di Palazzi vuol dire che una Calciopoli bis che ci avrebbe visto tutti coinvolti non ha ragion d’essere!
    Non è una questione di colpevoli,innocenti o prescritti,è proprio che la questione non ha da porsi!

  46. mattoinh7 Says:

    Scusami ilCamisa,di quali parli del 2006???

    Siccome sto andando a memoria e non sto leggendo in Internet,io mi riferivo a quelle del 2005 e precedenti,stile la madre di tutte le intercettazioni.

    Non ricordo quelle del 2006 che citi,aiutami a ricordarmi onde evitare di dire inesattezze.

  47. Con 2006 intendo l’anno di grazia del processo sportivo. E’ un riferimento generico.

  48. mattoinh7 Says:

    Scusami ilCamisa,ma non ci capiamo o ci stiamo perdendo in un bicchier d’acqua.

    Quello che conta è la data dell’intercettazione,non la data del processo sportivo!

    Le intercettazioni sempre citate dalla difesa di Moggi a Napoli riguardano il biennio 2004/2005 e quindi coperte dalla prescrizione!

    E sono quelle che invece dovevano essere tirate fuori nel processo del 2006.
    Ma nell’ottica di un’ipotetica Calciopoli bis non hanno alcuna valenza!
    Questo era quello che io intendevo!

  49. In riferimento alla tua risposta a Juan t’invito a leggere alcuni miei commenti.

  50. Ok Matto… Non hanno valenza perchè contengono eventuali illeciti prescritti.

    Da nessuna parte si parla di irrilevanza.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: